aras edizioni
 
HOME CONTATTI REGISTRATI ACQUISTA
Autori
Migliori Katia 
La sua esperienza formativa ha radici urbinati, dove ha fondato la cattedra di Retorica svolgendone la docenza per lungo tempo insieme all’insegnamento di Storia della Critica e Semiotica della Moda. La Scuola bolognese officinesca
ha di seguito affermato il suo percorso insieme a presenze essenziali nei propri studi come Pasolini, Scalia, Romanò, Roversi. Sul versante francese, l’incontro con Edmond Jabès, tra i più grandi poeti francesi, ne ha completato l'esperienza di studiosa e critica letteraria militante fuori dalle regole accademiche e convenzioni ufficiali.
Psicoterapeuta ad orientamento junghiano, il suo interesse è interamente dedicato, negli ultimi tempi, a favorire gli studi della ‘meglio gioventù’ attorno alla figura e all’opera del Poeta Mario Luzi.
Tra i numerosi interventi scritti e ‘ cure ‘ si citano “Officina “, “Lengua “, Jabès ,Le Dilettante, il Diario aperto chiuso di Carlo Bo.
 
Molisse Raffaele 
Università degli studi di Salerno. Per i tipi di Aras Edizioni ha curato l'edizione di "Appello ai meridionali" di Guido Dorso.  
 
Monari Marco 
Marco Monari, laureato in Scienze Ambientali presso l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, lavora presso il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL di Bologna. Fa parte del Gruppo di Lavoro Interaziendale per il Sistema di Gestione Ambientale della stessa AUSL ed è stato Responsabile scientifico di numerosi Corsi organizzati dal Dipartimento di Sanità Pubblica dal 2004 a oggi. Ha svolto attività di docenza presso varie strutture e pubblicato diversi articoli su Archibio. La rivista online del vivere sano e Dossier Ambiente & Salute. Ha relazionato al congresso La verità e il suo doppio. La gestione del rischio clinico nell’Azienda USL di Bologna (2010), al simposio internazionale sul paesaggio sonoro Keep an Ear on… (Firenze, 2011) e al convegno Eliminare l’impossibile? Il metodo d’indagine fra scienza e magia (Urbino, 2011). 
Montironi Maria Elisa 
Maria Elisa Montironi è dottore di ricerca in Studi interculturali europei (Università degli Studi di Urbino Carlo Bo). Si occupa di lingua e letteratura inglese, in particolare nell’ottica della teoria della ricezione e in una prospettiva interculturale. Ha pubblicato saggi sulla afterlife di Shakespeare, sulla ricezione dei classici e sui temi dell’interculturalità. Insegna Italian Culture nell’ambito del master “Insegnare italiano a stranieri: scuola, università, impresa” e nell’ambito del corso di perfezionamento “Lingua e cultura italiana nell’economia globale / Italian Language and Culture for the Global Economy”, in collaborazione con la Villanova University School of Business (USA). 
 
Morello Maria 
Maria Morello è assegnista di ricerca presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Urbino "Carlo Bo". Già dottore di ricerca in "Libertà fondamentali e formazioni sociali" presso la stessa Università, per il settore scientifico-disciplinare IUS/19 Storia del diritto medievale e moderno, si è occupata sia di tematiche relative alla situazione femminile in età storica che di evoluzione della normativa psichiatrica, indubbiamente essenziale per un'adeguata comprensione del percorso dottrinario e legislativo che ha innovato il settore. Tra le sue pubblicazioni: Il decorso della follia: la legge Giolitti del 14 febbraio 1904, n. 36 e i suoi precedenti storici, in Diritto romano attuale. Storia, metodo, cultura nella scienza giuridica, 19/giugno 2008, pp. 83-127, e le monografie: Il Bambino negato. Costruzione sociale della devianza, Figure del sapere, (coautori Paola Donadi e Angelo Catricalà), Collana diretta da Loredano Matteo Lorenzetti, Milano 2011; Donna, moglie e madre prolifica. L’Onmi in cinquant’anni di storia italiana, Soveria Mannelli 2010. 
Moretti Elvio 
Ricercatore confermato presso l'Università di Urbino dove insegna Laboratorio GIS e Banche Dati Territoriali per il Corso di Laurea in Scienze Geologiche. L'attività scientifica è stata svolta principalmente nei settori della geomorfologia con ricerche in Italia e nel Maghreb (Tunisia, Algeria e Marocco). Si è interessato anche della conservazione dei beni culturali in Giordania (Petra) e della Flaminia Romana. Nell’ultimo decennio, fortemente attratto dalle nuove tecnologie informatiche, ha cominciato ad applicare il GIS allo studio ambientale, sviluppando un'elevata specializzazione nel settore della gestione ambientale. 
 
Moretti Elvio 
Docente di GIS per i Beni Culturali presso la Scuola di Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università di Urbino si è da sempre occupato della tutela del paesaggio e di siti archeologici con ricerche in Italia, Giordania e Siria. 
Negri Antonella 
Antonella Negri è professore associato di Filologia e linguistica romanza presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Si occupa di ecdotica e di critica letteraria. Ha pubblicato edizioni di testi letterari in area antico francese, antico provenzale e dell’italiano moderno. Coordina il corso di perfezionamento in collaborazione con la Villanova University School of Business (USA) “Lingua e cultura italiana nell’economia globale / Italian Language and Culture for the Global Economy”. Dirige il master “Insegnare italiano a stranieri: scuola, università, impresa”, accreditato nel 2013 dall’ANVUR per l’alta formazione. Dal 2014 è delegato rettorale per l’internazionalizzazione delle attività didattiche e di ricerca dell’Ateneo. 
 
Occhini Laura 
Laura Occhini vive e lavora ad Arezzo, è specialista in Psicologia Clinica (Facoltà di medicina e Chirurgia - Università di Siena) ed è ricercatore di Psicologia dello Sviluppo presso la Facoltà di Lettere e Filosofia all'Università degli Studi di Siena (sede di Arezzo). Insegna Psicologia dello Sviluppo e Psicologia delle Organizzazioni e del Lavoro. Con la Aras ha già publicato "L'individuo nelle Organizzazioni" e "Attegiamenti e Comunicazioni" (in collaborazione con Giovanni Gocci). 
Openhouse (Tano Rizza ed Evelyne Capitanio) 
Openhouse è un'associazione culturale, si interessa di editoria e cultura attraverso la rivista Openhouse, distribuita nella provincia di Pesaro e Urbino, e in tutto il territorio del Montefeltro. Organizza e promuove eventi e inziative culturali, in collaborazione con associazioni e realtà che condividono con Openhouse gli ideali dell'aggregazione culturale e sociale, della solidarietà, dell'inclusione sociale e dello spirito creativo.  
 
  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | <12> | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
tutti i diritti riservati © Aras Edizioni srl - Via Einaudi, 6/A - 61032 Fano (PU)
c.f./p.i. 02436870410 - Registro Imprese di Pesaro-Urbino n. 02436870410 - R.E.A. n. 181530