aras edizioni
 
HOME CONTATTI REGISTRATI ACQUISTA
Autori
Pojaghi Barbara 
Barbara Pojaghi è professore ordinario di Psicologia Sociale presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università di Macerata.
Dirige il Centro di orientamento di Ateneo. Oltre la costruzione dell'identità nell’adolescenza, i suoi temi di ricerca riguardano principalmente le rappresentazioni sociali della politica nei giovani, la qualità delle relazioni interpersonali e sociali, i valori e lo sviluppo del giudizio morale nella formazione del cittadino.
E' autrice di numerosi volumi, saggi e articoli pubblicati su riviste nazionali e internazionali. 
Polito Pietro  
Pietro Polito è direttore del Centro
studi Piero Gobetti di Torino. 
 
Puntarello Giuseppe 
Giuseppe Puntarello insegna Lettere all’I.I.S. Raffaello di Urbino. Oltre all’attività di insegnamento si occupa da molti anni di organizzazione di eventi culturali. Ha inoltre al suo attivo diverse collaborazioni editoriali con quotidiani, periodici e riviste specializzate, come Toga Verde, Il Mediterraneo, L’inchiesta. Ha contribuito con due interventi alle Lezioni Pascoliane (Ancona, 2014). È il traduttore di due saggi su Deleuze: “Nietzsche secondo Deleuze e il pensiero post-strutturalista” di Vincent Pecora (pubblicato in Franco Riccio e Salvo Vaccaro [a cura di], Nietzsche in lingua minore, Mimesis, 2000, Milano) e di “Degli insetti e delle donne” di Rosi Braidotti (pubblicato in Salvo Vaccaro [a cura di], Il secolo deleuziano, Mimesis, 1997, Milano). Un suo saggio dal titolo Per una geostoria degli abissi è apparso nel volume collettaneo Il sottosuolo e l’immaginario pubblicato nel 2015 da Aras edizioni. I suoi interessi scientifici sono ultimamente rivolti alla letteratura di genere. Cura la comunicazione di diversi siti istituzionali e non.
 
Pupilli Lidia 
Lidia Pupilli, dottore di ricerca in Storia dell’età contemporanea, è
vicepresidente dell’Associazione di Storia Contemporanea, redattrice di «Storia e problemi contemporanei» e cultrice della materia presso l’Università di Macerata. Si occupa di storia politica fra Otto e Novecento e ha attualmente in preparazione
delle monografie su Romolo Murri e Giuseppe Chiostergi. 
 
Ragazzini Luigi 
Luigi Ragazzini, nato a Roma, Commissario di Pubblica Sicurezza (a Rieti, Padova, Roma) ove ha svolto le funzioni di Dirigente della Polizia Scientifica (Sezione dattiloscopia); Magistrato (Giudice istruttore a Milano e Pesaro), Pretore a Pergola, Sostituto Procuratore della Repubblica a Bologna; Notaio a Pesaro ed ora ivi Avvocato. Attualmente insegna quale docente a contratto all’Università di Urbino, titolare della cattedra di Diritto dell’Arbitrato. 
Rampino Vito 
Vito Rampino è nato nel 1960 in provincia di Foggia e si è laureato in Scienze Politiche con Indirizzo Storico all’università “Carlo Bo” di Urbino. Vive con la sua famiglia e lavora a Pesaro dove coltiva le sue passioni per il modellismo storico del periodo murattiano napoletano ed il collezionismo di armi antiche e cimeli di epoca napoleonica. Da sempre appassionato di storia militare e uniformologia, si dedica nel suo tempo libero allo studio e alla visita dei campi di battaglia europei di fine settecento e inizi ottocento. 
 
Renelli Adriana 
Adriana Renelli nasce a Fratterosa, un paesino dell’entroterra marchigiano e lì trascorre la sua infanzia.
Si trasferisce in seguito a Fano, dove completa gli studi e svolge la professione di insegnante elementare. Ha sempre avuto una predilezione per la lettura e la scrittura.
 
Riccioni Ilaria 
Ilaria Riccioni è ricercatrice confermata di Psicologia Generale presso il Dipartimento di Scienze della Formazione, Beni Culturali e Turismo dell’Università di Macerata, dove tiene corsi di Psicologia della comunicazione. I suoi studi riguardano principalmente l’analisi pragma-linguistica delle interazioni, con particolare interesse per la comunicazione supportiva, le relazioni tra epistemicità, mitigazione e politeness, la costruzione dell’identità attraverso il dialogo. È autrice e co-autrice di volumi, articoli e saggi, pubblicati da editori nazionali e internazionali. 
 
Rinaldini Anna Maria 
Anna Maria Rinaldini è nata ad Acqualagna (PU) ma attualmente vive a Pesaro. Dopo la laurea in Materie Letterarie e si è diplomata presso la Scuola di Perfezionamento in Scienza e Storia della letteratura Italiana presso l’Università degli Studi di Urbino con una tesi sul recupero di alcuni bambini dislessici. Ha insegnato per molti anni nella Scuola Media e si è dedicata anche al volontariato, teso a migliorare le competenze di alcuni bambini che presentavano dei problemi nell’apprendimento della lettura e della scrittura. Ha tenuto inoltre dei corsi di aggiornamento per gli insegnanti della Scuola Materna ed Elementare. Ha pubblicato "Bettina, Diario segreto", "Il bosco degli alberi di latta", "Cucciola, Luigino e la nuvoletta che non sapeva più volare", "L’Omino di Neve", "Murururu", "L’eco di Valle" "Tramontana" e "BISTRIS" un gioco linguistico da tavolo, in collaborazione con Chiara Della Betta, Andrea Rinaldini e Claudio Savioli.  
Ripanti Graziano 
Graziano Ripanti, ordinario di filosofia teoretica presso l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” e dell’Università Pontificia Antonianum di Roma, si è interessato soprattutto di ermeneutica filosofica, all’interno della quale ha cercato di percorrere, dialogando soprattutto con filosofi del Novecento, un proprio sentiero: l’ermeneutica della parola. Oltre a essere condirettore della rivista “Hermeneutica”, ha pubblicato: Agostino teorico dell’interpretazione, Paideia, Brescia 1980; Le parole della metafisica, Quattroventi, Urbino 1993; Parola e ascolto, Morcelliana, Brescia 1993 ; Gadamer, Milella, Lecce 1999; Parola e tempo, Morcelliana, Brescia 2004.
Ha collaborato alla Enciclopedia filosofica, voll.12, Bompiani, Milano 2006. Ha pubblicato saggi su riviste nazionali e internazionali. 
 
  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | <15> | 16 | 17 | 18 |
tutti i diritti riservati © Aras Edizioni srl - Via Einaudi, 6/A - 61032 Fano (PU)
c.f./p.i. 02436870410 - Registro Imprese di Pesaro-Urbino n. 02436870410 - R.E.A. n. 181530