aras edizioni
 
HOME CONTATTI REGISTRATI ACQUISTA
Autori
Del Tutto Loretta 
Loretta Del Tutto insegna Linguistica Generale e Glottologia all'Università di Urbino “Carlo Bo”. Agli interessi primari verso le lingue antiche, da La Tavola bantina, 1983, Le iscrizioni della Lucania preromana, 1990, La Tavola di Agnone. L'iter delle interpretazioni: 1848-1993, 1996, Lingua e cultura intorno al 295 a.C. tra Roma e gli italici del nord, 2002, fino al più recente La problematica dei testi oschi: forme, contenuti e storia alla luce del metodo, 2014, associa quelli per le lingue moderne, i problemi della competenza linguistica, i processi cognitivi ('UTENTE', 'UTENZA' e forme europee comparabili, in Homo utens, 2004; Il Caso, la Fortuna, e la fortuna del 'caso', 2007; Le parole della civiltà letteraria, 2012; Disturbances in the Net Generation: a matter of language?,"International Journal of Anthropology", 2013; Net or NEET? Problems of linguistic competence in the Gutenberg Galaxy? 2013; (con L. Giombini) Lettura e scrittura. Un binomio fantastico da ricostruire, 2013. Si occupa anche di didattica sperimentale, su cui il recente “Il gesto e la parola”, oggi come allora? I risultati di un esperimento didattico, 2015.
 
Deluigi Rosita 
Rosita Deluigi, PhD in Education, Researcher in Intercultural Education, University of Macerata, Department of Education, Cultural Heritage and Tourism, Italy. She teaches Intercultural Pedagogy and her research field are: Intercultural Education and Social Animation, Active Ageing and Intergenerational Dialogue and Long Term Care in connection with migrant careworker and transnational families. Recent publication on the topic of the book: Animare per educare. Come crescere nella partecipazione sociale, SEI, Torino, 2010; with Cadei L., «Cartes pour l’intégration»: l’éducation à la citoyenneté participative, La Revue Internationale de l’éducation familiale, 34, Paris, l’Harmattan, 2013, pp. 43-65; Active ageing through dialogue between generations: animating community strategies and participatory processes, CQIA RIVISTA, 11, pp. 62-72; with Baschiera B., Luppi E., Educazione intergenerazionale. Prospettive, progetti e metodologie didattico-formative per promuovere la solidarietà fra le generazioni, Franco Angeli, Milano, 2014.
 
 
di Carlo Angiola 
Angiola di Carlo è docente di ruolo di Educazione Fisica dal 1993. Dopo il diploma ISEF ha conseguito quello di specializzazione polivalente e la laurea in Pedagogia. È stata supervisore per la SSIS di Macerata e Tutor per il TFA all’Università di Urbino. È stata titolare a contratto dell’insegnamento “Programmazione didattica e interdisciplinarietà” nel corso di Laurea quadriennale in Scienze Motorie. Ha tenuto il modulo “La pedagogia del ‘900” nell’ambito dell’insegnamento di Pedagogia e storia dell’educazione fisica e dello sport, ed è titolare a contratto di “Storia dello sport moderno” nel corso di laurea magistrale LM/68 per l’anno accademico 2013-14. 
Di Fabio Davide 
Davide Di Fabio Ingegnere edile, dottore di ricerca in Ingegneria edile-architettura, è docente del corso di specializzazione in certificazione energetica degli edifici dell’UNIVPM. Referente territoriale Marche del network AZERO - “edifici a energia quasi zero”, certificatore ITACA e LEED GA , svolge attività di libero professionista occupandosi di efficienza energetico-ambientale in architettura, progettazione di green building, impianti tradizionali e a fonti rinnovabili. 
 
Digennaro Simone  
Simone Digennaro (Frosinone, 20 giugno 1981) ha conseguito un dottorato di ricerca in scienze sociali applicate allo studio del fenomeno sportivo presso le Università di Strasburgo e Roma Tor Vergata. Lettore in diverse università italiane ha a lungo collaborato con la cattedra di Didattica dello sport dell’Università degli studi di Cassino. Dal 2008 ha instaurato un’intensa collaborazione nell’ambito della ricerca e della formazione con la Scuola dello Sport – Coni Servizi SpA e l’Eose (European Observatorire of Sport and Employment). Autore di diversi articoli a carattere scientifico-divulgativo ha recentemente curato la pubblicazione del Manuale di sociologia dello sport – Studio del fenomeno e analisi delle organizzazioni sportive edito dalla SDS Edizioni. Nel 2009 ha ricevuto il premio Alberto Madella per la ricerca applicata allo sport e nel 2010 Il Premio Internazionale Giuseppe Sciacca per le opere inedite presentate nella sezione Sport, Arti e Moda. 
Dorso Guido 
Guido Dorso, (Avellino, 30 maggio 1892 - Avellino, 5 gennaio 1947) politico, meridionalista ed antifascista italiano. 
 
Edmond Jabès 
Edmond Jabès muore il 2 gennaio 1991 a Parigi. Scompare nella letteratura francese della seconda metà del XX secolo un grande poeta, scrittore, saggista: la figura per eccellenza dello “Straniero”.
Nato il 16 aprile 1912, al Cairo, “sulla soglia del deserto”. Ebreo sefardita, sceglie di vivere dopo il 1957, in esilio, a Parigi. Nel 1983 gli viene consegnato il Premio di
Poesia «Pasolini», e nel 1987 il Grand Prix nazionale della
Poesia. Condivide con Max Jacob, Maurice Blanchot,
René Char, Michel Leiris, Jaques Derrida, una profonda
amicizia, e la “question” della scrittura e “de-l’être-dansle-
livre”. Non si può che riconoscere pensando a lui le
parole che Roger Caillois gli dedica «una parola unica...
nella prosa francese contemporanea».
"Il libro delle Interrogazioni", scritto tra il 1963 e il 1973
in sette volumi, è l’espressione dell’intera sua poetica. 
Falasca Bruno  
Bruno Falasca, sociologo della formazione, è esperto di formazione professionale e politiche attive del lavoro. Insegna Politiche Sociali e della Formazione presso la Facoltà di Sociologia di Urbino. Le sue pubblicazioni sulla sociologia della formazione sono: L'onda del futuro "sociologia dei bisogni formativi e politiche della formazione professionale" edito da UNISERVICE – Potenza, anno 1999; Sociologia della formazione "orientare e formare nel terzo millennio" Edizioni TEKNA – Potenza, anno 2001. 
 
Feliciani Silvia 
Feliciani Silvia, docente di Lingua Inglese presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro in ambito dei corsi di Triennio di I Livello, di Biennio di II Livello e di Biennio di II Livello ad Indirizzo Didattico, ha compiuto studi musicali in Violino conseguendo il Diploma e il Biennio di II Livello presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, laureandosi con il massimo dei voti. Ha avuto la possibilità di unire lo studio musicale a quello linguistico dal momento che ha completato gli studi presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere “Carlo Bo” di Urbino dove si è laureata e in seguito specializzata in “Linguistica e Didattica delle Lingue”, laureandosi con il massimo dei voti. Ha seguito corsi riguardanti la didattica in lingua inglese presso l’Università di Oxford, sostenuto esami didattici TKT (Teaching Knowledge Test) presso l’Università di Cambridge e ha conseguito il “Certificate in Ballet Teaching Studies” presso la Royal Academy of Dance di Londra che le permette di insegnare danza classica e di preparare gli studenti agli esami di tutti i livelli fino a quelli professionali. 
Fermani Alessandra  
Alessandra Fermani è ricercatore confermato di Psicologia Sociale dell’Università degli Studi di Macerata . Ha conseguito un Dottorato di ricerca in Scienze dell’educazione e analisi del territorio con una tesi intitolata "Adolescenti e gruppo dei pari". Insegna Psicologia sociale nella Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Macerata. L’attività di ricerca è focalizzata sui seguenti temi: la costruzione dell’identità in adolescenza e lo sviluppo dei paradigmi teorici relativi all’acquisizione dell’identità in tale fase dello sviluppo; le relazioni nella formazione dell’identità con ansia e depressione: fattori di rischio e di protezione; l’associazione tra identità e relazioni interpersonali: relazioni familiari; con il migliore amico, con i gruppi dei pari informali e formali. Attualmente collabora con importanti centri di ricerca europei e statunitensi. 
 
  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | <6> | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
tutti i diritti riservati © Aras Edizioni srl - Via Einaudi, 6/A - 61032 Fano (PU)
c.f./p.i. 02436870410 - Registro Imprese di Pesaro-Urbino n. 02436870410 - R.E.A. n. 181530