aras edizioni
 
HOME CONTATTI REGISTRATI ACQUISTA
Autori
David Patrizia  
Patrizia David è professore associato di Sociologia economica presso l'Università degli Studi di Camerino; è stata referente del Rettore per la "Tutela delle fasce deboli, equità, pari opportunità". 
De Feo Raffaele 
Raffele De Feo (Avellino, 1961) è diplomato in Oboe presso il Conservatorio di Musica della propria città.
Dopo un’intensa carriera di esecutore ed organizzatore di attività legate alla musica ed alla didattica, approfondisce tematiche collegate alla musicoterapia ed alla naturopatia.
Dal 2000 si occupa di cucina storica e ricerca enogastronomica, ispirato dalla cucina rossiniana, con la creazione di un format didattico appositamente concepito per la valorizzazione del territorio in ambito turistico-ricettivo, attraverso lo studio e l’approfondimento di aspetti legati alla storia, alla cultura, all’ambiente ed alla loro narrazione. 
 
De Tomassi Andreina 
Scrittrice e giornalista, è stata inviata speciale per “la Repubblica”, è stata docente all’Università di Urbino (“Storia e Critica del Cinema”), si occupa da molti anni di biodiversità e di paesaggio. 
Del Tutto Loretta 
Loretta Del Tutto insegna Linguistica Generale e Glottologia all'Università di Urbino “Carlo Bo”. Agli interessi primari verso le lingue antiche, da La Tavola bantina, 1983, Le iscrizioni della Lucania preromana, 1990, La Tavola di Agnone. L'iter delle interpretazioni: 1848-1993, 1996, Lingua e cultura intorno al 295 a.C. tra Roma e gli italici del nord, 2002, fino al più recente La problematica dei testi oschi: forme, contenuti e storia alla luce del metodo, 2014, associa quelli per le lingue moderne, i problemi della competenza linguistica, i processi cognitivi ('UTENTE', 'UTENZA' e forme europee comparabili, in Homo utens, 2004; Il Caso, la Fortuna, e la fortuna del 'caso', 2007; Le parole della civiltà letteraria, 2012; Disturbances in the Net Generation: a matter of language?,"International Journal of Anthropology", 2013; Net or NEET? Problems of linguistic competence in the Gutenberg Galaxy? 2013; (con L. Giombini) Lettura e scrittura. Un binomio fantastico da ricostruire, 2013. Si occupa anche di didattica sperimentale, su cui il recente “Il gesto e la parola”, oggi come allora? I risultati di un esperimento didattico, 2015.
 
 
Deluigi Rosita 
Rosita Deluigi, PhD in Education, Researcher in Intercultural Education, University of Macerata, Department of Education, Cultural Heritage and Tourism, Italy. She teaches Intercultural Pedagogy and her research field are: Intercultural Education and Social Animation, Active Ageing and Intergenerational Dialogue and Long Term Care in connection with migrant careworker and transnational families. Recent publication on the topic of the book: Animare per educare. Come crescere nella partecipazione sociale, SEI, Torino, 2010; with Cadei L., «Cartes pour l’intégration»: l’éducation à la citoyenneté participative, La Revue Internationale de l’éducation familiale, 34, Paris, l’Harmattan, 2013, pp. 43-65; Active ageing through dialogue between generations: animating community strategies and participatory processes, CQIA RIVISTA, 11, pp. 62-72; with Baschiera B., Luppi E., Educazione intergenerazionale. Prospettive, progetti e metodologie didattico-formative per promuovere la solidarietà fra le generazioni, Franco Angeli, Milano, 2014.
 
di Carlo Angiola 
Angiola di Carlo è docente di ruolo di Educazione Fisica dal 1993. Dopo il diploma ISEF ha conseguito quello di specializzazione polivalente e la laurea in Pedagogia. È stata supervisore per la SSIS di Macerata e Tutor per il TFA all’Università di Urbino. È stata titolare a contratto dell’insegnamento “Programmazione didattica e interdisciplinarietà” nel corso di Laurea quadriennale in Scienze Motorie. Ha tenuto il modulo “La pedagogia del ‘900” nell’ambito dell’insegnamento di Pedagogia e storia dell’educazione fisica e dello sport, ed è titolare a contratto di “Storia dello sport moderno” nel corso di laurea magistrale LM/68 per l’anno accademico 2013-14. 
 
Di Fabio Davide 
Davide Di Fabio Ingegnere edile, dottore di ricerca in Ingegneria edile-architettura, è docente del corso di specializzazione in certificazione energetica degli edifici dell’UNIVPM. Referente territoriale Marche del network AZERO - “edifici a energia quasi zero”, certificatore ITACA e LEED GA , svolge attività di libero professionista occupandosi di efficienza energetico-ambientale in architettura, progettazione di green building, impianti tradizionali e a fonti rinnovabili. 
Digennaro Simone  
Simone Digennaro (Frosinone, 20 giugno 1981) ha conseguito un dottorato di ricerca in scienze sociali applicate allo studio del fenomeno sportivo presso le Università di Strasburgo e Roma Tor Vergata. Lettore in diverse università italiane ha a lungo collaborato con la cattedra di Didattica dello sport dell’Università degli studi di Cassino. Dal 2008 ha instaurato un’intensa collaborazione nell’ambito della ricerca e della formazione con la Scuola dello Sport – Coni Servizi SpA e l’Eose (European Observatorire of Sport and Employment). Autore di diversi articoli a carattere scientifico-divulgativo ha recentemente curato la pubblicazione del Manuale di sociologia dello sport – Studio del fenomeno e analisi delle organizzazioni sportive edito dalla SDS Edizioni. Nel 2009 ha ricevuto il premio Alberto Madella per la ricerca applicata allo sport e nel 2010 Il Premio Internazionale Giuseppe Sciacca per le opere inedite presentate nella sezione Sport, Arti e Moda. 
 
Dorso Guido 
Guido Dorso, (Avellino, 30 maggio 1892 - Avellino, 5 gennaio 1947) politico, meridionalista ed antifascista italiano. 
Edmond Jabès 
Edmond Jabès muore il 2 gennaio 1991 a Parigi. Scompare nella letteratura francese della seconda metà del XX secolo un grande poeta, scrittore, saggista: la figura per eccellenza dello “Straniero”.
Nato il 16 aprile 1912, al Cairo, “sulla soglia del deserto”. Ebreo sefardita, sceglie di vivere dopo il 1957, in esilio, a Parigi. Nel 1983 gli viene consegnato il Premio di
Poesia «Pasolini», e nel 1987 il Grand Prix nazionale della
Poesia. Condivide con Max Jacob, Maurice Blanchot,
René Char, Michel Leiris, Jaques Derrida, una profonda
amicizia, e la “question” della scrittura e “de-l’être-dansle-
livre”. Non si può che riconoscere pensando a lui le
parole che Roger Caillois gli dedica «una parola unica...
nella prosa francese contemporanea».
"Il libro delle Interrogazioni", scritto tra il 1963 e il 1973
in sette volumi, è l’espressione dell’intera sua poetica. 
 
  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | <6> | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 |
tutti i diritti riservati © Aras Edizioni srl - Via Einaudi, 6/A - 61032 Fano (PU)
c.f./p.i. 02436870410 - Registro Imprese di Pesaro-Urbino n. 02436870410 - R.E.A. n. 181530